Formazione

“La vera istruzione è insegnare alla gente a pensare da sola”

(Noam Chomsky)

Mi sono laureata presso l’Università degli Studi di Firenze con la votazione di 110 e lode. La mia tesi sperimentale è stata l’inizio di un percorso che mi ha portato ad analizzare tematiche legate al disagio giovanile nel mondo attuale. Ho esplorato la letteratura recente riguardo al mondo degli adolescenti, alle aggregazioni tipiche della giovane età. Questo viaggio mi ha portato anche ad esaminare il ruolo dell’arte, in tutte le sue forme, nel farsi portavoce di aspetti psicologici profondi e per capirlo basta pensare al ruolo della musica nella vita dei ragazzi. Durante il mio percorso di studi ho svolto un breve tirocinio intra-curriculare presso un centro residenziale dedicato alle dipendenze a Pistoia.

Ho svolto il mio tirocinio post-lauream presso l’Università degli Studi di Firenze collaborando con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e svolgendo attività di ricerca sul legame tra Arte e Psicologia. La mia esperienza formativa è proseguita presso l’Unità Funzionale Salute Mentale Adulti dell’Azienza USL Toscana Centro di Empoli (ex Azienda USL 11).

Nel 2018 ho avuto l’occasione di fare una breve esperienza formativa presso l’Unità Consultoriale della USL Toscana Nord Ovest di Pontedera all’interno di un progetto di prevenzione e sostegno della genitorialità. Le attività svolte si inserivano nell’attivazione di uno “Sportello di consultazione psicologica precoce in gravidanza e purperio” con gli obiettivi di rilevare precocemente le condizioni di rischio in gravidanza e promuovere il benessere psicologico per la donna, la coppia e la famiglia.

Contemporaneamente agli studi ho svolto attività educative come dipendente delle cooperative CO-HA-LA di Livorno e Agape di Fornacette. Il mio ruolo, svolto in autonomia, era legato alla gestione di piccoli gruppi, coordinamento attività educative e ricreative, inserimento sociale, progettazione di attività creative per il potenziamento delle abilità individuali, ascolto attivo dei bisogni presentati dai minori, anche con disabilità, e dalle famiglie.

La mia formazione sta continuando nel settore dell’ArteTerapia.


Ciò che diventiamo dipende da ciò che leggiamo dopo che tutti i professori hanno finito con noi. La più grande di tutte le università è una collezione di libri.

(Thomas Carlyle)

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: